Dirigente Responsabile
Dr Ernesto Vigna

La Mission del Laboratorio è quella di offrire prestazioni di alta specializzazione, rivolte alla diagnosi e monitoraggio delle anemie, leucemie acute, leucemia mieloide cronica, leucemia linfoblastica acuta, sindromi mielodisplastiche, sindromi mieloproliferative, linfomi e mieloma multiplo.

Il laboratorio partecipa a controlli di qualità per il monitoraggio del malattia minima residua della leucemia mieloide cronica (LMC) e dello stato mutazionale del gene JAK2, per le patologie mieloproliferative

Modalità di accesso agli esami di oncoematologia

Le prestazioni del Laboratoio di Ematologia di II livello, sono richieste dal medico ematologo, in relazione al sospetto diagnostico o per monitorare la patologia emato-oncologica, attraverso il rilascio di regolare impegnativa in sede di I visita ematologica o visita di controllo. Per le prestazioni del Laboratorio di Ematologia di II livello, non è necessaria la prenotazione; la tempistica entro cui effettuare i prelievi per l'esecuzione dei test è stabilita dallo specialista richiedente, che ne segnala, in relazione al sospetto diagnostico, l'eventuale urgenza.

I prelievi  di SVP sono effettuabili dal lunedì al venerdi 8:30 – 10:30 presso la sala prelievi della UOC di Ematologia, posta al primo piano del Plesso “Malattie Infettive” (adiacente ambulatori della UOC di Ematologia) e devono essere accompagnati da MODULO DI RICHIESTA compilato,  in modo chiaro e completo indicando:

a) Dati del paziente: cognome, nome, sesso (in stampatello), data e luogo di nascita, eventuale reparto di provenienza

b) Dati del mittente: reparto di degenza o ambulatorio, medico richiedente, recapito telefonico.

c) Dati relativi al campione: materiale inviato; sede o sedi di prelievo; data del prelievo.

d) Dati clinici: notizie anamnestiche essenziali; esami istologici/citologici precedenti; esami di laboratorio significativi; eventuali trattamenti in corso o pregressi; eventuali patologie infettive rilevanti (epatite da HBV o HBC, infezione da HIV).

La refertazione di tutti gli esami eseguiti presso il Laboratorio di Ematologia di II livello, è supervisionata dai medici ematologi che ne validano la correttezza attraverso uno stretto raccordo clinico-anamnestico.  I referti dei pazienti ambulatoriali sono consegnati dal medico ematologo in sede di visita di controllo.